Tecniche SEO 2014: ecco quelle che funzionano

Vuoi sapere quali sono le tecniche SEO 2014 che ancora funzionano?

In questo articolo andremo a fare una passeggiata attraverso le diverse personalità, i profili e le tecniche SEO che ancora funzioneranno egregiamente nel corso del 2014.
Faremo un giro su quelle tecniche SEO che continuano a dare buoni risultati, a condizione che siano condotte in modo professionale.

Il SEO è un’arma o uno strumento?

In mani inesperte è certamente un’arma di distruzione di massa in quanto gli effetti che potrebbe portare a un sito web potrebbero essere devastanti, conducendolo alla sua totale estinzione.
In mani esperte, invece, è uno strumento molto utile. E per quanto riguarda le tecniche SEO 2014, questa figura risulta essenziale.

Ecco le tecniche SEO 2014 che danno ancora ottimi risultati e risulta essenziale seguire.

1 – AVERE UN BLOG.
Un blog è lo strumento migliore per posizionarsi nei motori di ricerca e dare una buona visibilità al sito, e fra le tecniche SEO 2014 direi che questa è una di quelle assolutamente imprescindibili.

2 – VALORE.
Ricordati sempre che è necessario apportare valore reale alla comunità degli utenti nel web; le persone devono apprezzare i tuoi contenuti e deve essere sempre materiale di aiuto per loro.
Il valore che dai ai tuoi contenuti sarà la chiave per ottenere un buon risultato.

3 – QUALITA’ DEI CONTENUTI.
Nelle tecniche SEO 2014 dimenticati subito i contenuti corti o superflui, o addirittura materiale riciclato o di spam; i tuoi contenuti dovranno essere rilevanti e di qualità.
Fino a qualche tempo fa era possibile trovare nelle prime posizioni dei motori di ricerca articoli brevi e senza un reale contenuto di interesse. Ma ora tutto questo è finito; se vuoi che Google appoggi le tue pagine, non scrivere meno di 400-500 parole in un testo e cerca di badare alla qualità dei contenuti, anche a discapito di una perdita di tempo maggiore.
Non dimenticare di integrare video e immagini con i title corretti, in modo da rendere il tutto più appetibile sia per i motori di ricerca che per gli utenti stessi.

4 – STUDIO DELLE PAROLE CHIAVE
Quando scrivi una nuova pagina sul tuo sito, puoi scegliere fra 2 modalità di lavoro:
a.Condurre uno studio di parole chiave. Scrivere articoli basati su quelle keywords per cui vuoi posizionare il tuo sito web.
b.Scrivere contenuti senza prestare alcuna attenzione allo studio di parole chiave.
L’ideale sarebbe effettuare sempre un controllo critico delle parole chiave, attraverso anche semplici strumenti come la ricerca di Google oppure Google Trends, e valutare dove è necessario andare ad inserire le proprie tecniche SEO 2014.

5 – STRUTTURA INTERNA DEI LINK E CATEGORIZZAZIONE.
La struttura interna e la categorizzazione del tuo blog è un aspetto molto importante e sulla quale vi è la necessità di prestare molta attenzione prima di iniziare a sviluppare nuovi contenuti.
Devi creare una navigazione chiara, sempre orientata all’utente, in modo da facilitare l’accesso alle informazioni nel minor click e nel più breve tempo possibile.

6 – LINK BUILDING NATURALE.
Se hai appena sviluppato un contenuto rilevante non è necessario fare link building, bensì sarà il contenuto stesso a farlo da solo.
La link building deve essere davvero naturale, e non esclusivamente sembrarlo.
Se non vuoi rischiare di incorrere in pesanti penalizzazioni (come l’ultimo episodio accaduto a Buzzea) evita di posizionare i tuoi articoli nei più svariati canali inutili; dimentica l’iscrizione a directory completamente inutili, anzi, nocive. Effettua una selezione molto alta delle tecniche SEO 2014.

7 – SOCIAL NETWORKING E COSTRUZIONE DELLA COMUNITA’.
I social network ci permettono di raggiungere facilmente migliaia di utenti della nostra comunità, e quindi una spinta notevole per ottenere l’effetto di viralizzazione.
Inserisci i tuoi articoli nei social network; che sia Facebook, Twitter, Google Plus, Linkedin e così via, sono loro il vero punto di forza per le tecniche SEO 2014.
Soprattutto Google Plus è il più ricettivo a livello SEO, guarda come cambiano i risultati di ricerca se connesso ad un profilo del Social.

8 – VELOCITA’ DEL SITO, ERRORI NELLE PAGINE E OTTIMIZZAZIONE MOBILE.
Google premia l’accesso immediato alle informazioni; cerca dunque di non appesantirlo troppo, attraverso l’inserimento di immagini di grosse dimensioni per esempio.
Inoltre evita errori 404, i quali possono essere un ostacolo importante nel posizionamento.
Inutile dire infine quando sia importante avere installata una versione mobile del tuo sito; hai idea di quanti utenti navigano con i propri dispositivi portatili oggi?

9 – SEO ON-PAGE.
Non dimenticare mai di inserire i punti fondamentali per una buona ottimizzazione di una pagina a livello SEO:
a.Meta Title. Il titolo deve contenere le parole chiave e dovrebbe essere il più breve possibile per evitare che venga “tagliato” da Google. Ricordati inoltre che Google dà sempre più importanza a ciò che è a sinistra e quindi che viene prima.
b.Meta Description. Come il titolo, la descrizione deve essere molto interessante per il lettore e non superare il limite di caratteri imposto. Anche qui, ricordati di includere la parola chiave.
c.Meta tags unici. Ogni contenuto deve avere un titolo e una descrizione che non vanno mai ripetuti in altri articoli, perché altrimenti verrà considerato come se fosse un contenuto duplicato e sarai penalizzato dal motore di ricerca.
d.Inserisci immagini e video. Ricorda che devono essere della dimensione corretta e pesare il meno possibile; inserisci inoltre il tag corretto, il testo alternativo e la descrizione.
e.Collegamenti a siti esterni o altre pagine interne. Inserisci questi collegamenti per fornire una maggiore qualità all’articolo.

10 – LAVORA, LAVORA E LAVORA.
L’ultimo aspetto, ma non in ordine di importanza, è quello di dedicare costanza e passione a questo lavoro. Il lavoro di colui che si occupa di tecniche SEO 2014 non sarà semplice, e diventerà giorno dopo giorno sempre più complesso.

Purtroppo, non è ancora possibile posizionare un sito web con un colpo di bacchetta magica (se qualcuno ci riuscisse mi contatti immediatamente!) e le ore di lavoro sono davvero molte.

Come abbiamo visto per sviluppare delle ottime tecniche SEO 2014 non è possibile fare attenzione a una cosa particolare, bensì al lavoro sinergico e convergente di moltissimi fattori che, insieme, porteranno ad avere grossi risultati.