Twitter e TV: evoluzione delle nostre abitudini

Twitter e TV: ecco come nascono nuove regole e nuovi schemi comportamentali nel 2014.

I dati mostrano sempre più rilevanza di connessione fra Twitter e TV.

Twitter e TV sono davvero una grande squadra. Da una parte, l’importante Social Network è già di grandissimo utilizzo negli States (nel 2014 addirittura viene utilizzato più di Facebook dai giovani) ed è il canale per eccellenza per scoprire e condividere contenuti e informazioni in tempo reale; dall’altra, la TV resta il mezzo di comunicazione di massa indiscutibile, il luogo dove ogni giorno gli spettatori siedono passivamente consumando contenuti di svago ed intrattenimento.

La rivoluzione è presto detta: Twitter e Tv vengono utilizzati contemporaneamente, come strumenti che si intrecciano a formare un unico luogo di comunicazione.

Ecco l’esempio di come stanno evolvendo i nostri schemi relazionali: utilizzare un Social per inviare messaggi in diretta a tutti gli altri telespettatori con i propri commenti e le proprie opinioni, è ciò che di più innovativo più risultare. Credo che questa tendenza sarà il vero valore di Twitter nel prossimo futuro.

Nielsen ha dichiarato nel giugno dell’anno scorso che l’80% dei telespettatori utilizzano il proprio dispositivo mobile come un secondo schermo mentre si guarda la TV.

Questa situazione rappresenta l’ideale per le aziende: sarà infatti il momento giusto per inserire il proprio messaggio, ed espandere la diffusione del marchio attraverso l’arena mediale online. E’ il momento di utilizzare la tecnica del Real Time Advertising, sfruttando gli eventi particolari o gli avvenimenti previsti per inserirsi all’interno della comunicazione; ricordati però di apportare reale valore, senza questo il tuo intervento non potrebbe che risultare negativo, sia che tu sia un’azienda sia che tu sia un utente.

Ma qual’è il motivo principale per cui sono Twitter e TV a camminare uno a fianco all’altro, e non Facebook, Goggle Plus e così via?

L’aspetto portante è l’immediatezza. Twitter, infatti, è un Social molto immediato, e la caratteristica di possedere un massimo di 140 caratteri per messaggio ne è il punto forte. E’ necessario essere brevi ma esaustivi allo stesso tempo. Inoltre, l’utilizzo degli hashtags (nonostante anche molti altri Social Network ora lo hanno già inserito) rende immediato anche l’incontro di messaggi su un argomento preciso, come potrebbe essere una trasmissione televisiva in diretta.

Certamente, Twitter ha cambiato il nostro modo di comportarci di fronte alla “scatola idiota” (non si offendano gli amanti della TV, anche io lo sono).

I dati mostrano la grande importanza della televisione nelle attività su Twitter, un ruolo conferito dagli utenti della piattaforma sociale, che fornisce una grande opportunità sia a livello comunicativo-personale sia per le aziende ed il proprio marketing online.

Twitter e TV: un utilizzo mediale futuristico è iniziato!