Il Content Marketing è morto? Forse no.

Il caos di Oggi che circola in rete ci invita ha porci le domande più assurde: ma il Content Marketing è ormai già roba passata?

Nei giorni scorsi ho letto diversi articoli che parlano dell’imminente fine di un’epoca, riferendosi alla fine del Content Marketing.
Nelle ultime settimane pare che tutto ciò che è legato al marketing sia in fin di vita ormai: il SEO, il marketing di contenuti di qualità ora e poi chissà quale altra cosa prossimamente…ma, come mi è sempre stato insegnato, non bisogna dire soltanto una parte della verità, altrimenti quella verità svanisce del tutto.

Il Content Marketing è morto? NO, ASSOLUTAMENTE NO.

Quello che ormai è morto è il marketing artificiale, quello fasullo e fatto soltanto a fini di ROI, quello si che è morto.

Il Content Marketing sarà sempre più una parte essenziale di qualsiasi strategia di marketing online.

Definire un buon contenuto può essere il primo passo di una buona strategia di marketing, riferendoci sempre a contenuto naturale e fresco, capace di portare davvero qualcosa di utile per gli utenti; vale a dire, la qualità dovrebbe sempre avere la precedenza sulla quantità di contenuto e mai il contrario.

Quali sono gli aspetti che una strategia di Content Marketing deve tener ben presente? Vediamoli insieme.

1.Originalità.
L’originalità è una caratteristica che purtroppo scarseggia molto o a cui non viene dato il grado di importanza che merita; a mio parere, però, è l’aspetto più importante di qualsiasi strategia di marketing, a prescindere da tutto.

originalità-il-content-marketing-e-morto-forse-no

2.Differenziazione.
Devi chiaramente distinguerti dal resto dei tuoi concorrenti e dalle loro strategie di marketing dei contenuti; è più importante concentrarsi su come arrivare subito all’utente, creando contenuto per attrarre e generare altrettanti contenuti nuovi.

differenziazione-il-content-marketing-e-morto-forse-no

3.Specializzazione.
La creazione di contenuti deve essere legata al tuo grado di specializzazione; se non sei ben informato sull’argomento come puoi apportare materiale interessante per gli utenti? L’esperienza e lo studio del settore sono fattori fondamentali per una buona strategia di Content Marketing.

specializzazione-il-content-marketing-e-morto-forse-no

4.Testimonianza.
Sono in realtà i contenuti trovati più interessanti, per un semplice motivo: tutti noi tendiamo a fidarci maggiormente di chi riporta la propria esperienza. Se oggi il social networking è un importante mezzo di comunicazione del contenuto, significa che raggiungere, sensibilizzare o eccitare una persona ha un valore inestimabile.

Testimonianza-il-content-marketing-e-morto-forse-no

5.Naturalezza.
Scrivere un articolo non dovrebbe essere un compendio di termini e parole tecniche che gli utenti trovano difficili da digerire e capire; scrivere sul web significa scrivere naturalmente e in maniera molto semplificata. A me interessa che tu riesca ad apprezzare ciò che sto scrivendo, e non che questo serva a metterti altri centinaia di dubbi. 

6.Canali di comunicazione corretti.
La differenza del successo o del fallimento sta non soltanto nello sviluppo di buoni contenuti, ma anche nei criteri di scelta del canali in cui comunicarli.
Gli attuali mezzi di comunicazione più efficaci sono le piattaforme online, i blog, i social network e le mail.

Mezzi-di-comunicazione-il-content-marketing-e-morto-forse-no

7.Il titolo.
Il titolo dell’articolo è una parte molto importante quando si crea un contenuto per promuovere la sua viralità; scegliere il titolo troppo velocemente può essere una decisione sbagliata, portando ad un basso quantitativo di traffico. Utilizzare sempre un titolo che sia attraente per l’utente, capace di richiamare l’attenzione dei tuoi seguaci, curiosi di continuare a leggere l’articolo.

8.Le infografiche.
Utilizzare infografiche originali e interessanti può essere un buon veicolo di Content Marketing, soprattutto per alcune reti sociali virali come Facebook, Google+ e Linkedin; dedica tutto il tempo necessario per scegliere una buona grafica che ti permetterà di migliorare l’aspetto visivo dei tuoi contenuti.

Infografiche-il-content-marketing-e-morto-forse-no

Se siamo alla fine dell’era del Content Marketing, allora siamo alla fine dell’era dei motori di ricerca?

La verità è che tutto questo non ha senso. La ricerca ed il contenuto sono due strumenti che hanno davanti una lunga vita, semplicemente perché utili e necessari per tutti noi, che siamo costantemente alla ricerca di nuove informazioni di qualità.