Google+ Local: nuovo super-gruppo cerca di ucciderlo

Un grosso gruppo di aziende come Yelp e TripAdvisor si stanno unendo per far cadere le dinamiche di Google+ Local!

Forse avrete già sento parlare dei recenti movimenti della Commissione Europea atti a modificare o perlomeno valutare in modo concreto come Google organizza e gestisce il proprio business.

E’ importante sapere che alcune di queste questioni si concentrano proprio su Google+ Local e le sue dinamiche di selezione ed ottimizzazione di attività locali.

C’è un nuovo gruppo chiamato “Focus on the user che sta tenendo sotto tiro i risultati locali di Google.
Infatti, come si può dedurre dal logo qui sotto, il loro intento è proprio quello di uccidere Google+ Local e tutti i suoi servizi connessi!

Focus on the user

Il gruppo è composto da Yelp, TripAdvisor, Consumer Watchdog, Fight for the Future, Jameda, ed HolidayCheck.

La loro idea si fonda sul fatto che Google stia andando contro la direzione corretta per l’utente, mostrando soltanto i 7 risultati del Local Pack , i quali ovviamente fanno riferimento a Google+ Local.

Queste società stanno accusando Google di dare dei risultati agli utenti che sono effettivamente “innaturali” e non costruiti in realtà sull’interesse dell’utente, e stanno cercando di costringere Google a cambiare l’algoritmo.

Di seguito il video che evidenzia, a parere di queste società, la situazione di “truffa”.

> Eppure aziende come Yelp e Tripadvisor sono fondamentalmente delle directory che stanno combattendo per questo e per la loro autorità nella rete.

Perché, secondo questo ragionamento, Google non potrebbe avere la propria directory locale?

> Inoltre: Google fornisce dei risultati di ricerca anche e soprattutto basandosi su servizi e  app di reviews e di rating come quelle appena citate, mostrando anche i link degli stessi all’interno del Local Graph e dei risultati locali.

Perché tanto accanimento contro Google+ Local ed in generale i suoi algoritmi connessi a ricerche di tipo locale?

Attendo la vostra opinione!